Domenica, Aprile 18, 2010

● Sotto il vestito… niente

Lupo e Cappuccetto rosso

Evidentemente la divisa - in senso ampio - non è una garanzia… Fatto tragicamente dimostrato dalla cronaca, dove gli esempi si sprecano: dai corpi di polizia, che spesso si nascondono dietro la divisa per tiranneggiare impunemente i cittadini in mille modi diversi - fino a ucciderli come nei casi di Cucchi e Uva - ai preti pedofili.

Purtroppo la nostra cultura ci insegna, sin da bambini, a identificare la divisa, intesa come ufficialità, con il bene. Probabilmente così dovrebbe essere, e sarebbe bellissimo se così fosse, ma così non è. E’ questo uno dei più crudeli equivoci di cui sono vittima i cittadini dei moderni Stati nazionali, presentati sin dai libri di scuola come una conquista della civiltà.

Ma attenzione: la Chiesa non persegue il bene, lo Stato non si identifica con il bene, nè è un bene il monopolio legalizzato della violenza che esso si è arbitrariamente arrogato.

Questa semplice e terribile constatazione ci fa capire perchè siamo particolarmente vulnerabili quando il sopruso ci arriva da queste categorie in divisa, di cui tendiamo a fidarci e a cui ci affidiamo più o meno ciecamente, e che spesso sono invece le più infide e vigliacche. Si tratta molto spesso di persone che soffrono di complessi di inferiorità, e che vogliono indossare l’abito dell’ufficialità proprio per essere al di sopra della legge, perchè sanno che il sistema insabbia i loro crimini in cambio di protezione (armata).

Ma costoro forse non si sono accorti che, sebbene in divisa, sono comunque soggetti alla gerarchia: infatti viene loro consentito di divertirsi a piacere con la gente comune - come i poveri Cucchi e Uva - per la cui morte si indaga contro “ignoti” - e al massimo verranno puniti i medici, ma non devono permettersi di infastidire in nessun modo i personaggi posti più in alto di loro nella gerarchia castale: infatti i Carabinieri che hanno ricattato Marrazzo sono stati arrestati senza indugio!


Condividi

JusPrimaeNoctis on Facebook
Vai su

Area amministrazione