Mercoledì, Novembre 26, 2014

● Italia alla Corte Penale Internazionale

CPI logo

La Corte penale internazionale è un tribunale per crimini internazionali che ha sede all’Aia, nei Paesi Bassi, al quale l’Italia aderisce tramite convenzione.

La competenza del Tribunale è limitata ai crimini più gravi che riguardano la comunità internazionale nel suo insieme, cioè il genocidio, i crimini contro l’umanità, come la tortura, e i crimini di guerra.

L’Italia é stata condannata per tortura dalla Corte europea dei diritti dell'uomo, quindi il crimine é stato accertato da un organismo internazionale del quale l’Italia stessa fa parte é ne accetta le delibere: ecco la sentenza opportunamente tradotta in italiano dal locale Ministero della Giustizia.

Gli altri paesi già si stanno rifiutando di estradare detenuti in Italia stante la palese ed accertata violazione dei diritti umani, e quindi la tortura alla quale sono sottoposti, per non parlare delle morti in carcere causa pestaggio (in italiano leggasi “morte naturale”).

La suddetta Corte penale internazionale ha già condannato o sta giudicando, per crimini contro l’umanità e quindi per tortura, un nutrito elenco di stati/persone, quindi non si capisce perché non lo stia ancora facendo nei confronti dell’Italia.

Perché nessuno li ha ancora denunciati? Forse é il caso di girare la domanda ai Radicali…

Vai su

Aggiungi un commento

Completa la form sottostante per aggiungere un commento

Dati utente





Aggiungi il tuo commento


Area amministrazione